Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Protezione affidabile contro le sovratensioni nelle raffinerie di petrolio

Sovratensione - La causa di danni più sottovalutata

L'applicazione

Sulla base di dati provenienti da satelliti della NASA, i ricercatori hanno valutato la frequenza dei fulmini. Molte regioni della Malesia sono risultate essere tra le zone maggiormente interessate dai fulmini, compresa la capitale Kuala Lumpur, identificata come la capitale con la maggior frequenza di fulmini al mondo. Ampie zone del paese presentano un clima tipico della foresta pluviale tropicale, con piogge abbondanti e numerosi temporali. Quindi, le sovratensioni causate da fulmini sono una delle cause più comuni di danni elettronici in Malesia.

Una grande raffineria di petrolio situata sulla costa est della Malesia elabora circa 50.000 barili di greggio al giorno. L'impianto è spesso esposto ai suddetti rischi naturali, motivo per cui incidenti causati probabilmente da fulmini si sono verificati ripetutamente in passato. Ad esempio, le schede di I/O del sistema di controllo sono state danneggiate in modo irreparabile. Hanno subito danni anche i dispositivi di campo, le barriere isolate e l'alimentatore.


L'obiettivo

Nel 2014 la raffineria è stata ampliata fino a includere un'unità integrata di separazione della condensa per il petrolio, con una capacità di 74.300 barili al giorno. Come parte di questo progetto doveva essere installata una protezione contro le sovratensioni, con alimentazione di tensione a corrente alternata (CA) e corrente continua (CC), nonché linee del segnale nella sala di controllo e sul lato campo e lato sistema di controllo. Era necessario osservare tutti gli standard IEC rilevanti.


La soluzione

I nuovi prodotti di protezione da sovratensioni dovevano soddisfare i più severi requisiti di affidabilità. Il cliente ha inoltre attribuito grande importanza ai requisiti di cablaggio minimo e a un contratto di manutenzione annuale da parte del produttore. La raffineria stava cercando di selezionare un'azienda partner con molti anni di esperienza nel campo della sicurezza intrinseca, che possedesse conoscenze di ingegneria e competenze in materia di messa a terra. Inoltre, i dispositivi dovevano soddisfare lo standard IEC per i segnali CA e CC

La scelta degli operatori per il sistema di controllo del processo è caduta su Yokogawa e Honeywell. I dispositivi di produttori tra cui Honeywell, Endress+Hauser, Yokogawa, Rosemount e ABB sono stati usati nel campo. I prodotti per la protezione contro le sovratensioni selezionati sono stati i moduli K-LB di 12,5 mm di larghezza monopezzo e le barriere P-LB di Pepperl+Fuchs. Questa soluzione compatta ed estremamente affidabile ha soddisfatto anche la necessità del cliente in fatto di cablaggio minimo, in quanto si innesta facilmente sulla guida DIN. I moduli K-LB possono anche essere attaccati ai componenti del sistema K.


I vantaggi

 Barriera plug-in di protezione contro le sovratensioni PL-B
Barriera plug-in di protezione contro le sovratensioni PL-B

Le barriere plug-in con protezione contro le sovratensioni PL-B di Pepperl+Fuchs eliminano in modo attendibile il rischio di un conseguente accoppiamento causato da un cablaggio scadente. Il dispositivo e la protezione contro le sovratensioni utilizzati in questa soluzione compongono un'unità elettronica e meccanica. Solo le linee sul lato campo e lato sistema di controllo devono essere fisicamente separate. Le barriere si fanno notare  grazie al design compatto, al montaggio rapido dovuto al semplice collegamento e al cablaggio minimo.


Moduli di protezione contro le sovratensioni K-LB
Moduli di protezione contro le sovratensioni K-LB

Con soli 12,5 mm di larghezza, i moduli di protezione contro le sovratensioni K-LB limitano in modo affidabile le sovratensioni indotte da fulmini, operazioni di commutazione e altre cause. Ciò si ottiene scaricando a terra la corrente aumentata e limitando la tensione per la durata dello sbalzo di tensione. Il dispositivo interessato è supportato da una bassa tensione diretta e di isolamento. Questa funzionalità protegge in modo ottimale tutti i componenti con una tensione di isolamento inferiore a 500 V, come ad esempio barriere Zener, schede di I/O standard e alcuni dispositivi di campo.


In breve

  • I fulmini possono danneggiare macchinari e impianti costosi, cosa che può portare addirittura al guasto di interi sistemi di automazione 
  • È essenziale una protezione affidabile contro le sovratensioni
  • I moduli K-LB e le barriere P-LB garantiscono una protezione contro le sovratensioni altamente affidabile, e vantano
    • un design compatto dell'alloggiamento
    • un montaggio rapido grazie al semplice collegamento
    • attività di cablaggio minime

e-news

Abbonati alla nostra newsletter per ricevere periodicamente notizie e informazioni interessanti sul mondo dell'automazione.

Abbonati

Leggi l'ultima edizione della nostra e-news:

  • Sensori industriali
  • Protezione contro le esplosioni
amplify–Il magazine di Pepperl+Fuchs

Scopri il nostro magazine online! Ti attendono entusiasmanti storie di successo, casi applicativi, interviste e racconti da tutte le filiali del mondo.